"Sto cercando un aiuto..."

 

Avevo già scritto tante volte che le Tecnologie Radiestesiche Russe (TRR) è un metodo per chi vuole studiare se stesso e risolvere  da solo i propri problemi di salute o di vita. 

Certo che si potrà (anche) occuparsi degli altri, ma se la gente avesse un'idea su quanto ci sarà da fare, se partiamo dal presupposto che una malattia NON nasce nel fisico, nasce nei corpi sottili, e che non basta ripulirli e proteggerli! Insomma, c'è molto lavoro da fare, anche per il fisico. Noi però, quando siamo malati, vogliamo guarire subito, e ci sentiamo persi e minacciati dalla "signora in nero", che è meglio non nominare.

Così cerchiamo un guaritore/un operatore olistico, dopo aver passato tanti studi medici. 

Anche io sto ricevendo tante richieste, ma la mia missione è l'insegnamento, anche perché con le TRR non facciamo dei trattamenti, facciamo delle "ristrutturazioni" dell'organismo. 

Vorrei che qualcuno capisse perché è molto meglio imparare le abc della guarigione sottile da soli, piuttosto che cercare un operatore.

 

Scrive Pavel (uno degli ideatori delle TRR), rispondendo ad una persona che sta cercando un guaritore per se stessa:


“... Conosco bene la situazione di cui sta parlando. Anch’io andai da molti medici, feci un sacco di esami, ma stavo sempre peggio.

Mi feci curare per circa 5 anni da diversi specialisti, poi dagli elettro-agopuntori (il metodo di Woll), e poi dai guaritori. Accumulai una quantità di analisi e di diagnosi, ma il mio stato fisico peggiorava, e lo stato psicologico pure. Piano piano cominciai a capire che per uscire dal tunnel mi serviva una soluzione diversa.
... Avevo capito che dovevo aspettare un miracolo... oppure provare ad agire da solo (“aiutati che Dio ti aiuta”). A me stava la scelta.

Cominciai una ricerca che mi portò ai libri della Puchkò  che mi fecero cambiare la direzione dei miei pensieri.
Lavorai molto, combinando il lavoro, la casa e il lavoro radiestesico; più di una volta le malattie ebbero la meglio, ma la FEDE nella Mente Suprema e la comprensione di non avere altra scelta,  mi permisero di continuare a lavorare, anche con le tecniche mie, non ortodosse “alla Puchkò”.

E come risultato: gradualmente, con gli anni, dimenticai i nomi e i cognomi dei miei medici... 

Sembra che lei vorrebbe risolvere i suoi problemi tramite altre persone e presto. Questa è un’illusione; velocemente si può risolvere solo alcuni problemi, mentre quelli già scesi al livello fisico, hanno bisogno di anni, a volte anche di tutta la vita che resta, per trovare una soluzione.


Dove pensa di trovare un operatore (guaritore) che per anni vorrà correggere lo stato corrente del suo organismo?

Vale la pena di tirare su le maniche e di cominciare a lavorare."


Per iniziare, lavori con la lista delle emozioni negative, deve estirpare certe piante infestanti dall’orto della sua anima... A coloro che vogliono crescere spiritualmente, attivamente, la Mente Suprema CONCEDE TEMPO. “