La trasformazione

L’energia è alla base di tutti gli scambi. Paghiamo tutto in questo mondo, se non con il denaro, con la propria energia. Si pagano anche le conoscenze. Mettiamo che una persona  non ha pagato le conoscenze ricevute in denaro, ma queste le sono servite per evolversi, e se uno si evolve, in qualche modo applica le sue conoscenze, interagisce con il mondo (aiuta gli altri, insegna, cura, consiglia, scrive un libro, ci sono molti modi per sdebitarsi, dal punto di vista energetico). Lo scambio energetico c’è comunque. 

Il criterio è proprio la trasformazione, interiore, l’applicazione delle conoscenze.

E viceversa, non sempre il denaro speso è l’indice del beneficio ricevuto: puoi spendere in milione ma non sei pronto a recepire determinate materie (intendo quelle che evolvono)… Ovvero, non c’è un nesso diretto tra il risultato degli studi e il denaro.

Alla fine, l’unica cosa che conta è la nostra trasformazione.

 

Non solo, è l’unica cosa che ti porti dietro, chiudendo la porta di questa vita.

Related Articles