La radiestesia e il subconscio

 

In questo brano di Liudmila Puchkò tutti i motivi per studiare la radiestesia spirituale russa: 

 

"...Il subconscio di ogni uomo è geniale: ricorda e sa tutto ciò che è successo all'organismo (quando sono entrate le vibrazioni estranee, da chi sono state inviate, quanti anni aveva l'uomo, quali strutture fisiologiche sono state danneggiate, ecc.).  In base alla legge della sopravvivenza, universale per tutti gli esseri viventi nell'Universo, alla domanda della coscienza il subconscio  vi farà accedere all'informazione che vi interessa. Inoltre, il subconscio  vi indicherà il metodo di cura più efficace.

Occorre solo imparare a collegarsi con il subconscio in maniera ottimale, per estrarre l'informazione che serve. Si tratta del sistema dell'autodiagnostica e dell'autoguarigione di cui ogni uomo è dotato.

Non serve la chiaroveggenza: la coscienza si collega al subconscio tramite la radiestesia, seguendo un determinato algoritmo. Noi formuliamo la domanda e il subconscio risponde tramite l'atto ideomotorio che spinge il pendolo in una determinata direzione ("si"-"no").

Nel nostro biocomputer si conservano tutte le registrazioni che riguardano le vibrazioni estranee - la cause profonde praticamente di tutte le malattie croniche, eccetto quelle che sono state provocate dai traumi fisici o dai fattori ambientali."

 

Related Articles