La protezione

Oggi ho ricevuto una interessante testimonianza da una signora di nome Daniela  che sta facendo la formazione TRR.

E' molto sensibile alle influenze negative che provengono dall'ambiente e dalle altre persone, e proprio questo l'aveva spinto, in gran parte, a studiare le materie "esoterico-scienrifiche" russe. Ha già imparato a districarsi bene con le sequenze vibrazionali Puchkò ed altre tecniche. Bisogna dire  che ultimamente incontro sempre più persone motivate e in gamba...

Mi scrive: 

Sto seguendo un corso di .....  e nel gruppo al primo incontro mi sono accorta che un ragazzo aveva vicino a se "qualcosa o qualcuno" perché avvicinandomi perdevo energia e mi sentivo strana. L'ho osservato e addirittura in alcuni momenti gli ho visto occhi gialli.... e sentivo che qualcosa arrivare alle spalle e girare sulla testa molto molto fastidioso.  Nel primo incontro non ci siamo parlati, come se qualcosa mi allontanasse ben bene e stavo in allerta perché sentivo fastidio.
Le persone mi hanno riferito che questo ragazzo lavora con le energie, ti fa scanner e lavora a distanza e tante persone lo chiamano per essere aiutati. "Bella roba, mi sono detta. Chissà cosa veramente fa."  Al secondo giorno dell'incontro ho fatto una sequenza di protezione temporanea. Con mia grande gioia nulla mi sfiorava sulla testa e il mio campo lo sentivo protetto, libero ed io leggera.
Con mio stupore, questo ragazzo mi ha parlato e ho potuto avvicinarlo fisicamente, cosa impossibile prima della protezione. Gli ho parlato e mi sono buttata facendogli delle domande....  come la maggior parte di noi lavora con le energie ma non ne è  tanto consapevole di quello che fa e nemmeno di chi gli gira intorno. Mi ha fatto tenerezza, emozione che mi ha stupita perché  fino a prima avevo provato fastidio.  Gli ho accennato a "qualcosa intorno" e lui mi ha detto che non ero l'unica ad averlo avvisato... e ha chiesto se sapevo di come avrebbe potuto aiutarsi. Non c è  stato tempo di parlare un po' . Mi auguro la prossima volta. 
A parte lui mi sono tenuta lontano dalle basse vibrazioni in generale. Ecco molto velocemente la mia avventura. 
Grande grande Olga e Puchko'."
 
Questa è l'ennesima conferma della mia constatazione di quel fatto che la stragrande maggioranza degli operatori olistici è all'oscuro delle conseguenze del lavoro con le "energie"; "pulendo"  gli altri si attirano anche  l'informazione negativa (soprattutto se dentro hanno già delle vibrazioni simili), oltre agli abitanti del mondo sottile che vengono a fare dei bei pranzetti (si nutrono di ciò che  la gente scarica e che può rimanere nel biocampo dell'operatore). 
Ciò che ha fatto Daniela è solo una parte del lavoro...  come per il  software, a chi è molto sensibile a volte servirà un periodico aggiornamento "installabile" tramite una continua ricerca propria, anche dopo aver finito tutti i corsi. 
 
Con queste materie non si può improvvisare.  Il miglior scudo è essere puliti e invulnerabili noi, di modo che ogni sporcizia sottile sia respinta all'entrata, dal nostro Sé Superiore.  Soltanto che questo è un lavoro di crescita che richiede la motivazione, lo studio e il tempo, mentre molti vorrebbero una bacchetta o un numerino magico.