I metodi facili e la "maledizione" delle sequenze Puchkò.

Un operatore radiestesico non è sempre un guaritore.

 

Anche per Pavel ("Le Energie della Guarigione"), tra queste due figure c'è una grossa differenza. Il guaritore lavora in MANIERA SEMPLIFICATA, il che significa che è il SISTEMA della Mente Suprema, e non il guaritore, a eseguire tutti i  LAVORI TECNICI, molti dei quali si svolgeranno nei piani sottili. Al guaritore basta inquadrare il problema, può anche fare a meno dell'analisi dettagliata. E' il caso degli sciamani (veri), dei bravi guaritori spirituali (veri). La storia ne conosce molti. Una delle figure più enigmatiche e potenti è quella di Bruno Gröning. 

Un radiestesista che desidera intraprendere questa via dovrebbe prima imparare a comunicare con il suo Sé Superiore in maniera informale, e dopo, chiedere al Sistema di aprirgli l'accesso alla modalità semplificata. Mi riferisco ai concetti di Pavel che ci introduce nella radioestesia spirituale, più difficile rispetto a quella classica, perché insegna una maggiore consapevolezza durante il lavoro e pone come obiettivo la crescita spirituale. 

Questa via, per un radiestesista consapevole, non è mai veloce. Richiede un grande lavoro mirato:
- alla crescita, 
- all'acquisizione delle nuove conoscenze in tutti i campi, 
- alla gestione delle proprie emozioni (E' UN PIUNTO FONDAMENTALE), 
- all'analisi della propria esperienza e al perfezionamento delle tecniche.

E' un lavoro che sarà premiato dai risultati (l'operatore riuscirà a lavorare meglio di qualsiasi guaritore) e, la cosa più importante, avrà accesso al ricco mondo spirituale.

Qualcuno mi chiede, ai corsi: ma non esiste un modo più facile di lavorare con le Tecnologie Radiestesiche Russe? Uffa, le Sequenze Vibrazionali...!

Certo che si. Esiste.

Ma nulla è regalato. Prima impara a CONNETTERTI con il Sistema. Veramente. Le tecniche subito facili, apparentemente spirituali, attireranno molti curiosi, ma funzioneranno al 50% o non funzioneranno affatto.

Se invece, hai speso del tuo tempo per imparare a conoscerti, nulla ti toglierà ciò che hai guadagnato sul CAMPO.

Related Articles