Da che cosa iniziare

 

C’è un signore russo che si è rivolto a me in cerca di consigli. Vorrebbe imparare  le tecniche radiestesiche Puchko, ha  letto due dei suoi libri, sta provando ad avere delle risposte del pendolo ma riscontra troppi errori.

I russi sono avvantaggiati avendo a disposizione  tutti le fonti, ma d’altra parte, l’abbondanza delle fonti spesso nasconde l’obiettivo e così le forze si disperdono. Che cosa ho risposto a questo  signore?

 

Le stesse cose che dico a chi studia con me.

  • Per imparare le tecnologie radiestesiche russe “alla Puchko” occorre avere la motivazione. Di solito la gente vuole farlo perché ha sentito o letto delle causa profonde delle malattie e delle straordinarie possibilità di lavoro sulla matrice energetico-informazionale  dell’uomo e del mondo in generale. Si tratta delle azioni concrete, guidate dal Sé Superiore, prive di lacune tipiche del lavoro nel vago campo quantico.  Tutte le nostre azioni sono concrete, tutte hanno un risultato, a volte immediato e, altre volte, ottenute con fatica e sudore.

La motivazione viene fornita dai problemi di salute che non si risolvono o dalla decisione “non posso più vivere così”. Non si può studiare queste materie per curiosità, come fanno alcuni collezionisti dei corsi.

  • A chi non ha mai lavorato prima con il pendolo o ha lavorato poco consiglio di impratichirsi indagando soprattutto nel campo energetico, stabilendo la compatibilità con certi alimenti/prodotti, cercando il rimedio migliore, facendo dei test elementari, ed iniziando a prendere l dimestichezza con i quadranti e i ventagli radiestesici. Molta gente si ferma a questo livello senza sapere che il subconscio ci potrebbe fornire delle risposte molto più interessanti che riguardano soprattutto noi stessi.
  • Per questo dico che non bisogna fermarsi qui e passare alla pulizia del Sé Superiore dalle cause profonde di natura ondulatoria, perché sono quelle che determinano molti problemi psichici ed emotivi. Esistono dei protocolli di pulizia, come esiste la spiegazione della natura di tutte le cause profonde dei fenomeni. Dirò di più: più si va avanti più lo studio diventa una ricerca e anche il tuo modo di vivere. Che ti apre il MONDO. Per me è così, perché a e piace fare le cose bene e in maniera creativa… chi non ha questa qualità di carattere forse non potrà mai apprezzare e sfruttare le possibilità offerte dai grandi studiosi  come la Puchkò e Pavel.
  • Ognuno di noi è una particella del piano divino, ognuno può collegarsi a questo Piano Infinito ed essere aiutato dalle forze del Bene, per stare meglio. Si tratta solo di non farsi vincere dalla pigrizia e dagli stereotipi.

Related Articles